Appalti

Piano flessibilità, Roma e Ue al lavoro: il Mef spinge su piano Juncker e Pmi

di Davide Colombo e Giorgio Santilli

L’Italia aggiorna il piano per ottenere lo 0,3% della clausola investimenti e invia a Bruxelles un nuovo elenco di opere e interventi per ottenere il via libera della Commissione a maggio

L’Italia aggiorna il «piano flessibilità» per ottenere lo 0,3% della clausola investimenti e invia a Bruxelles un nuovo elenco di opere e interventi per ottenere il via libera della Commissione a maggio. I 5.150 milioni di flessibilità richiesta diventano un programma da 10 miliardi se si aggiungono i finanziamenti Ue collegati. Nella lista inviata nei giorni scorsi la quota delle infrastrutture di trasporto sale a 3,7 miliardi (era 3,1 a ottobre scorso nel Def) e sarebbe formata in gran parte da...