Appalti

Bancarotta Tecnis: arrestati Costanzo e Bosco, società spogliata di quasi 100 milioni

di Q. E. T.

Il procuratore Zuccaro: «È un operazione che evidenzia come imprenditori particolarmente spregiudicati facciano la parte del leone nell'aggiudicarsi appalti pubblici giocando sporco»

Ci sono gli imprenditori Mimmo Costanzo e Concetto Bosco tra i quattro indagati posti agli arresti domiciliari dal Gip di Catania per l'inchiesta «Arcot» sulla bancarotta della Tecnis Spa e di alcune società controllate. Il provvedimento è stato eseguito da militari della Guardia di finanza. Costanzo e Bosco in passato erano stati posti agli arresti domiciliari, dal 22 ottobre 2015 al 22 marzo del 2016, per corruzione e turbativa nell'ambito di due inchieste della Procura di Roma, «Dama nera» e «...