Amministratori

Servono valide motivazioni per cambiare nome a una via esistente

di Gianlorenzo Saporito

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Vanno coinvolte più autorità, quali prefettura, ministeri dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Soprintendenza

Il Comune può cambiare nome a una strada, ma solo coinvolgendo più autorità, quali prefettura, ministeri dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Soprintendenza e comunque con una specifica motivazione. Lo sottolinea il Tar Toscana (26 novembre 2020 n. 1522), annullando la delibera di un Comune dell'Appennino che intendeva sostituire una denominazione dello stradario comunale ("strada provinciale Vandelli") con una nuova intitolazione ad Anna Frank. In generale, il Comune può intitolare...