Personale

Pubblico impiego, una Pa «anziana» che tra il 2008-18 ha perso il 6,2% del personale

di Daniela Casciola

Sono i dati emersi dalla ricerca sul lavoro pubblico presentata oggi in apertura di «Forum PA 2020 – Resilienza digitale», manifestazione dedicata ai temi dell'innovazione e della trasformazione digitale come risposta alla crisi, organizzata da Fpa

In un decennio tra il 2008 e il 2018 la Pa italiana ha perso circa 212mila persone, pari al 6,2% del personale. Le amministrazioni più colpite sono state le Regioni e le autonomie locali, che hanno visto ridursi 100mila dipendenti, pari al 19,5% dei propri lavoratori. Seguono la Sanità, con -41mila addetti, e i ministeri, con -36mila. Saldo positivo, invece, per gli Enti di ricerca, che hanno inserito circa 5.800 nuove risorse (+33,3%), i Vigili del Fuoco, aumentati di 2.650 unità (+8,3%), e le Autorità...