Fisco e contabilità

Coronavirus/2. L'autocertificazione per gli spostamenti: le (gravi) conseguenze in caso di dichiarazioni mendaci

di Rita Pironti (*)

Il focus sui controlli e le sanzioni

Con i decreti addottati in data 8 e 9 marzo la Presidenza del Consiglio dei Ministri, a fronte del rischio collasso del sistema sanitario italiano, ha esteso a tutto il territorio nazionale il divieto di spostamento se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute.

A partire da 10 marzo e sino al prossimo 3 aprile, per muoversi sul territorio dello Stato occorre una autocertificazione in cui bisognerà dichiarare che ci si sposta per uno dei motivi consentiti...