Urbanistica

Superbonus, solo a fine cantiere si misura l'effettiva residenzialità

di Giorgio Gavelli

La circolare 23/E conferma che a garantire il beneficio è la destinazione d'uso finale. Ciò non vieta che in futuro l'immobile possa cambiare ancora modalità di utilizzo

Un'utile bussola per declinare le varie casistiche, soprattutto in relazione alle varie scadenze del superbonus per le diverse tipologie di edifici: è questo l'effetto concreto del capitolo 2 della circolare 23/E dello scorso 23 giugno, che dà lo spunto per alcuni ragionamenti.Una prima riflessione riguarda lo stato dell'immobile a "fine lavori": per quali aspetti è rilevante tale situazione? Per stabilire i limiti di spesa degli edifici plurifamiliari rileva lo stato di fatto all'inizio dei lavori...