Urbanistica

Edilizia, l'unione di opere condonate realizza un nuovo intervento

di Massimo Frontera

Il caso, da manuale, esaminato dal Consiglio di Stato. La veranda realizzata sul balcone, ricordano inoltre i giudici, necessita del permesso di costruire

Uno spazio realizzato unendo una veranda e un ripostiglio, realizzati in tempi di diversi ed entrambi condonati. Il risultato non può essere considerato un intervento di natura pertinenziale, come ha cercato di sostenere il promotore proprietario, ma realizza un nuovo organismo edilizio, che il comune (di Napoli) ha intimato di demolire. Inutile il ricorso del proprietario al Tar Campania e il successivo appello al Consiglio di Stato, entrambi respinti.
La recentissima pronuncia di Palazzo Spada (...