Il CommentoPersonale

Accesso, incentivi, carriere: un’altra occasione perduta per il mondo della scuola

di Andrea Gavosto

La legge 79, appena approvata dal Parlamento, è il cuore delle politiche scolastiche previste dal Pnrr. L’Italia si è infatti impegnata a realizzare una serie di importanti riforme come condizione per accedere ai fondi messi a disposizione dalla Ue. È una scelta sensata: spendere quasi 20 miliardi di euro per l’istruzione, senza toccare i meccanismi che governano il funzionamento della scuola, avrebbe reso pressoché inutile un investimento di questa portata.

La legge avrebbe dovuto occuparsi di tre...