Fisco e contabilità

Da Stato-Città 382 milioni in favore dei Comuni e 50 a Città metropolitane e Province

di Daniela Casciola

Un «contributo straordinario» in risposta ai minori gettiti causati dalla pandemia e dalla crisi energetica

Duecentocinquanta milioni di euro subito (200 ai Comuni e 50 per Province e Città metropolitane), per il ristoro sul caro bollette, 100 milioni per l'incremento delle indennità di funzione e 82,5 milioni per il minor gettito da occupazioni di suolo pubblico. Sono queste le risorse sbloccate oggi dalla Conferenza Stato-città quale «contributo straordinario» in risposta ai minori gettiti causati dalla pandemia e dalla crisi energetica. I primi 250 milioni sul caro bollette sono stati approvati oggi...