Appalti

Astaldi: il colosso giapponese IHI, l'indiana Reliance e un fondo Usa interessate al riassetto del gruppo

di Carlo Festa e Simone Filippetti

La società romana ha in corso un piano di «salvataggio» imperniato attorno a una ricapitalizzazione da 300 milioni

Grandi conglomerate estere e fondi americani aprono il dossier di Astaldi. Il riassetto del gruppo romano potrebbe passare da un’alleanza azionaria, con la famiglia pronta a sottoscrivere l’aumento di capitale e un alleato pronto ad affiancarla. Astaldi ha in corso un piano di «salvataggio» imperniato attorno a una ricapitalizzazione da 300 milioni di euro.

Secondo indiscrezioni, sotto i riflettori ci sarebbero le manifestazion d’interesse di due grandi conglomerate che hanno già rapporti consolidati...