Appalti

L'assenza dei requisiti dell'in house providing non consente l'esercizio dell'attività di centrale di committenza

di Ciro D'Aries e Alberto Ventura

Link utili

Tratto da Top24 e Smart24

Il caso riguarda l'acquisto da parte di un Comune di una quota di partecipazione di una società consortile pluri-partecipata

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nell'ambito del suo potere di controllo a tutela della concorrenza e del mercato (articolo 21-bis della legge 287/1990), ha espresso un complesso parere (Parere AS1829 pubblicato sul bollettino n. 16/2022) riguardo l'acquisto da parte di un Comune di una quota di partecipazione in una società consortile, pluri-partecipata, a cui dovevano essere affidati, secondo la modalità dell'in house providing, servizi di committenza (articoli 37 e 38 del Dlgs...