Amministratori

Nuova valutazione della Pa, tra illogici requisiti degli Oiv e relazioni sindacali del passato

di Giovanni Urbani

La valutazione delle performance della Pa (sarebbe corretto usare il plurale perché è concetto multidimensionale), dopo oltre sette anni dal Dlgs 150/2009, è in attesa di avere una nuova dimensione attuativa con la riforma in atto. Ci sono però rischi e alcune incongruenze nel nuovo disegno globale, come forse era possibile aspettarsi mettendo mano a una materia così complessa.
Il primo rischio all'orizzonte, rispetto alla Legge Madia è un notevole approccio centralistico rispetto al quale si auspicano...