Imprese

Maxi frode sui bonus statali, Ance Venezia si costituisce parte civile

Salmistrari: segnale di legalità e trasparenza contro chi inquina il mercato delle costruzioni e danneggia l'immagine della categoria

Ance Venezia si costituisce parte civile nel giudizio per la maxi frode sui crediti da bonus edilizi che coinvolgono un commercialista di Chioggia. Il professionista è tra gli arrestati a seguito dell'indagine partita da Rimini e che ha scoperto una maxi frode con fondi distratti allo Stato per circa 440 milioni di euro, tra contributi e incentivi.

«È un segnale deciso, di legalità e trasparenza, contro chi delinque inquinando il mercato delle costruzioni e danneggia gravemente l'immagine della ...