Urbanistica

L'immobile non ultimato va in vendita con l'Iva al 22%

di Angelo Busani

È cessione di area edficabile se è stata sospesa la costruzione del fabbricato e si applicano le imposte di registro e ipocatastali in misura fissa

La vendita di un fabbricato non ultimato perché i lavori di costruzione sono stati sospesi va considerata come una cessione di un'area edificabile: quindi, una cessione imponibile a Iva con aliquota 22% e con le imposte di registro, ipotecaria e catastale in misura fissa.In questo senso è la risposta a interpello n.365 del 6 luglio 2022 nella quale l'agenzia delle Entrate osserva il caso di una vendita effettuata da una procedura esecutiva a carico di un'impresa andata in default, con la conseguenza...