Personale

Smart working, la prevalenza della prestazione in presenza sopravvive alla disciplina contrattuale

di Consuelo Ziggiotto

Il contratto detta un principio generale di alternanza, le linee guida specificano lo spazio massimo concesso al lavoro a distanza

La prestazione lavorativa resa in lavoro agile viene eseguita in parte all'interno dei locali dell'ente e in parte all'esterno di questi. Questa è l'unica traccia contenuta nella disciplina contrattuale (articolo 63, comma 2 della preintesa) che guida nella definizione delle modalità attuative del lavoro agile dove riferito alla quantità di giorni lavorabili a distanza.

Quanti giorni a settimana, oppure al mese, oppure all'anno, perché no, possono essere resi in modalità agile? C'è da chiarire che...