Fisco e contabilità

Corte dei conti, le spese dell'ente capofila sono debiti fuori bilancio se comunicate in ritardo

di Patrizia Ruffini e Marco Rossi

Neppure l'eventuale previsione di un fondo per spese impreviste può consentire l'esonero dell'ente

Il ritardo nella comunicazione delle spese, da parte dell'ente capofila, non consente di evitare la procedura di riconoscimento del debito fuori bilancio.

La pronuncia della Corte dei conti per la Lombardia (deliberazione n. 118/2022) giunge in risposta al quesito, posto da un Comune, concernente le modalità di gestione delle somme riferite al «servizio di tutela dei minori» comunicate in ritardo all'ente a carico del quale, in ultimo, devono gravare. Le spese sono inizialmente sostenute dal capofila...