Amministratori

Governo, Regioni e Comuni si preparano ad accogliere almeno 700mila profughi

di Eugenio Bruno, Ivan Cimmarusti, Valentina Maglione, Valentina Melis e Bianca Lucia Mazzei

Già previsto uno stanziamento di 181,6 milioni dal 2022 al 2024 per ampliare i posti di disponibili nei centri di accoglienza straordinaria e comunali

I profughi ucraini in fuga dalla guerra arrivati finora in Italia sono solo l’inizio di un fenomeno che si teme crescerà nelle prossime settimane. L’Italia è il primo Paese europeo, dopo la Polonia, per presenza di cittadini ucraini. Dei circa 800mila residenti nella Ue a 27, 230mila si trovano nel nostro Paese (dati Eurostat). Stimando i familiari che potrebbero raggiungerli, le autorità prevedono almeno 700mila persone in arrivo.

L’Italia si prepara con una strategia dai due filoni: l’accoglienza...