Imprese

Il caro tassi frena la domanda: nella discesa il fisso è più veloce, ripartono le surroghe

L’offerta potrebbe diventare più guardinga: taglio Bce difficile prima dell’estate

di Vito Lops

Il 2023 si è chiuso con un calo della domanda di mutui del 17,2 per cento. La lotta all’inflazione della Banca centrale europea – che in 14 mesi, da luglio 2022, ha alzato i tassi di 450 punti base – si è fatta sentire. Una doccia fredda anche sul mercato immobiliare che viaggia in simbiosi con quello dei prestiti ipotecari (circa una casa su due in Italia viene acquistata attraverso un mutuo). Cosa aspettarsi per il 2024? «La discesa si è fermata ma non possiamo parlare di ripartenza – spiega Simone...