Imprese

A2A, i piccoli azionisti pubblici valgono il 5%: sale l’ipotesi di un patto di sindacato allargato

di Cheo Condina

In breve

Oggi i Comuni di Milano e Brescia hanno vincolato il 42% delle azioni totali

Un patto di sindacato «allargato» ai piccoli per governare la A2A del futuro, che potrebbe via via risolvere le joint venture realizzate in Lombardia accogliendo nel proprio capitale i Comuni del territorio. È questo il possibile percorso, immaginato sul mercato, per la governance della prima multiutility italiana dopo che, nei giorni scorsi, l'assemblea straordinaria ha deliberato la fusione con Lgh, le cui amministrazioni socie (Lodi, Pavia, Crema, Cremona e Rovato) riceveranno in dote complessivamente...