Appalti

Appalti, direttive Ue e corsie veloci senza azzerare il codice

Sembra decollare - a leggere la bozza del Piano nazionale delle riforme messo a punto dal Mef - la mediazione cui sta lavorando Palazzo Chigi su decreto semplificazioni e codice appalti. La direzione di marcia del Pnr è,a grandi linee, la stessa: revisione profonda del codice appalti senza cancellazioni o sospensioni; riferimento alle direttive Ue per sfoltire e semplificare le norme nazionali (utilizzando il cosiddetto divieto di gold plating, cioè di aggiunta eccessiva di norme nazionali rispetto...