Appalti

Appalti, nell'interdittiva antimafia arriva il contraddittorio

di Marco Mobili

In breve

«Forte richiamo» del prefetto se i tentativi di infiltrazione mafiosa sono riconducibili a situazioni di «agevolazione occasionale»

L'interdittiva antimafia alla prova del contraddittorio. Con possibilità di un "forte richiamo" del prefetto se i tentativi di infiltrazione mafiosa sono riconducibili a situazioni ritenute di «agevolazione occasionale». In questo caso scatta la cosiddetta prevenzione collaborativa. Due novità introdotte nel codice antimafia dal decreto legge sul Recovery approvato ieri dal Consiglio dei ministri. La necessità di far viaggiare a ritmo spedito i cantieri e non bloccare gli investimenti, senza però...