Appalti

Appalti, si allontana il decreto: risposta alle obiezioni Ue solo con un disegno di legge

di Giorgio Santilli

In breve

Palazzo Chigi lavora alla risposta alla lettera di messa in mora di Bruxelles che punta l’indice soprattutto sul subappalto: per una riforma organica del codice servono mesi

Una riforma organica del codice degli appalti che corregga anche le obiezioni fatte da Bruxelles si farà con il disegno di legge delega approvato dal Consiglio dei ministri e non ancora approdato in Parlamento. È questo l'orientamento di Palazzo Chigi che sta mettendo a punto la risposta alla lettera di messa in mora dell'Unione europea inviata quindici giorni fa.

Come anticipato ieri sempre su questo giornale, sembra allontanarsi quindi l'ipotesi di un decreto legge che intervenga immediatamente ...