Personale

Arriva la netiquette dei dipendenti pubblici

di Gianni Trovati

Vietato qualsiasi intervento o commento che possa nuocere al prestigio, al decoro o all'immagine dell’amministrazione di appartenenza o della Pa in generale

I dipendenti pubblici non possono trasformarsi in leoni da tastiera. Soprattutto se la loro preda è l’amministrazione di cui fanno parte o la Pa in generale. Lo prevede il nuovo Codice di comportamento per i lavoratori della Pa esaminato ieri in prima lettura dal consiglio dei ministri. «Il dipendente - si legge nel nuovo articolo 11-ter del testo che riforma il Dpr 62 del 2013 - è tenuto ad astenersi da qualsiasi intervento o commento che possa nuocere al prestigio, al decoro o all'immagine dell...