Personale

Assunzioni, fuori dal tetto del trattamento accessorio gli aumenti delle posizioni organizzative

di Luciano Cimbolini

In breve

Gli aumenti per le retribuzioni delle posizioni organizzative pesano sulla spesa complessiva del personale e concorrono a ridurre gli spazi assunzionali dell'ente

Il limite al trattamento accessorio previsto dall'articolo 23, comma 2, del decreto legislativo 75/2017, va integrato con l'articolo 33, comma 2, del decreto legge 34/3019. L'articolo 33, comma 2, non ha abrogato le norme di favore previste dall'articolo 11-bis del decreto legge 135/2018, che consentono di non considerare nel limite al trattamento accessorio gli aumenti della retribuzione dei titolari di posizione organizzativa previsti dall'articolo 15 del contratto del 21 maggio 2018. Questi aumenti...