Personale

Concorsi, impugnazione del risultato dal momento in cui il candidato lo viene a sapere

di Domenico Carola

In breve

La comunicazione dell'esito della prova orale fa scattare il termine per la contestazione del giudizio negativo

Il termine di impugnazione nei concorsi pubblici, che in via generale decorre dalla data di pubblicazione dell'approvazione della graduatoria, in caso sia prevista dalle disposizioni del bando una forma di pubblicità obbligatoria dei risultati delle singole prove, è correttamente individuato nella data in cui il candidato viene reso edotto del giudizio negativo della commissione esaminatrice. È quanto ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza n. 2909/2021.

Il fatto
Un candidato al concorso...