Urbanistica

Per l’ordine di demolizione non serve il motivo di interesse pubblico

Il Consiglio di Stato ricorda la natura del provvedimento di «atto dovuto e vincolato»; e la ponderazione dell’interesse pubblico è assolta, a monte, dal legislatore

di Massimo Frontera

Nessun diritto a comunicare l’avvio del procedimento prima di emettere l’ordinanza di demolizione. Nessun obbligo di indicare nell’ordinanza di demolizione il motivo di interesse pubblico al ripristino. Nessuna possibilità di invalidare l’ordinanza a causa del molto tempo trascorso tra la realizzazione dell’abuso e la procedura repressiva. Nessun obbligo di verificare, su istanza dell’interessato, la “doppia” conformità dell’opera oggetto dell’ordinanza di ripristino.

Il Consiglio di Stato, chiamato...