Personale

Contratto, per il fondo decentrato aumenti rinviati all’anno prossimo

di Tiziano Grandelli e Mirco Zamberlan

Gli incrementi di 84,5 euro e quelli dello 0,22% recuperabili sulle risorse 2023

Con la sottoscrizione del contratto nazionale inizia un periodo decisamente impegnativo per le amministrazioni locali. Se è scontato che il settore stipendi debba garantire i nuovi livelli economici e riconoscere gli arretrati dal 2019, ci si deve occupare anche della costituzione del fondo e del decentrato 2022 se l’ente, sono molti, non via ha ancora provveduto.

Per la costituzione del fondo sembrerebbero non esserci problemi visto che il contratto ne rimanda l’applicazione al 2023. Quindi gli incrementi...