Imprese

Costruzioni, la pandemia abbatte ricavi e margini dei 30 big europei

di Aldo Norsa

In breve

Webuild unico italiano nella Top 30. Le francesi Vinci e Bouygues con il gruppo spagnolo Acs ai primi tre posti

Appena disponibili ufficialmente i bilanci dei 30 maggiori gruppi di costruzioni europei se ne può trarre qualche considerazione, purtroppo ancora sfavorevole per il posizionamento italiano. Premettendo che la sospensione delle attività di cantiere che ha interessato un po' tutti i Paesi l'anno scorso ha causato riduzioni di fatturato per ben 24 gruppi su 30, nell'insieme del campione questo comporta una riduzione dei ricavi 2020 del 7,6 per cento ma, più preoccupante, dell'ebit del 31,1 per cento...