Appalti

Dal nuovo codice forte spinta per il salto al digitale: all'Anac il portale unico degli appalti

di Mauro Salerno

Comunicazioni solo elettroniche e senza documenti in formato «.pdf». Stop anche ai bandi sui giornali. Ma senza qualificazione delle Pa c'è un nodo fattibilità

Forte spinta al digitale con il nuovo codice appalti. Il progetto di riforma cui sta lavorando la commissione ad hoc nominata dal Consiglio di Stato punta forte sul salto definitivo verso la gestione dei contratti pubblici attraverso piattaforme telematiche. Ovviamente anche ora la maggior parte delle gare pubbliche viene gestita in forma elettronica, ma la vera novità su cui scommetterà il nuovo codice sarà l'intera gestione digitale degli investimenti in appalti pubblici, con l'estensione del formato...