Appalti

De Albertis torna presidente dell'Ance. Priorità: innovazione, regole, fisco, città

di Massimo Frontera

In breve

Dopo nove anni si chiude l'era Buzzetti. I costruttori scelgono, per la seconda volta, il milanese Claudio De Albertis. La delega alle opere pubbliche va al romano Edoardo Bianchi (presidente Acer)

Drastica semplificazone burocratica; revisione della fiscalità immobiliare; rilancio delle politiche urbane e modernizzazione del processo e del prodotto edilizio. Queste le quattro direttrici del mandato di Claudio De Albertis che, da ieri, è il nuovo presidente dell'Ance, la principale associazione confindustriale dei costruttori edili privati italiani. De Albertis è già stato presidente dei costruttori dal 2000 fino al 2006, quando ha lasciato il posto a Paolo Buzzetti, l'imprendiotore romano ...