Appalti

Demanio marittimo, no al rinnovo automatico delle concessioni per entità e rilevanza economica delle opere da realizzare

La norma che lo consente contrasta con la direttiva Bolkestein perché ostacola la libera concorrenza

di Pietro Verna

L’articolo 03, comma 4-bis, del decreto legge n. 400 del 1993 che consente il rinnovo automatico delle concessioni demaniali marittime sino a venti anni in ragione dell’entità e della rilevanza economica delle opere da realizzare contrasta con l’articolo 12, paragrafo 1, della direttiva n. 123/2006 CE (direttiva Bolkestein), perché ostacola la libera concorrenza e pone in essere una disparità di trattamento tra i potenziali concorrenti e il concessionario uscente. Difatti, commisurare la durata della...