Urbanistica

Edilizia, nessun condono possibile (e, anzi, obbligo di demolizione) neanche se il vincolo idrogeologico è successivo all'istanza

di Massimo Frontera

In breve

Lo afferma il consiglio di Stato sottolineando che su questo la Pa non ha margini di discrezionalità

«Le opere soggette a vincolo idrogeologico non sono condonabili ove siano in contrasto con il suddetto vincolo, anche se questo sia stato apposto, senza che residui alcun diaframma di discrezionalità in capo all'amministrazione interessata dalla domanda di condono ai fini del suo accoglimento, dovendosi anzi provvedere alla demolizione delle opere abusive». Dalla pronuncia del Consiglio di Stato, Sesta Sezione, n.6140/2021, esce ulteriormente rafforzato il principio dell'incondonabilità "assoluta...