Amministratori

Fondi pubblici, no a dati sensibili di manager e familiari in rete

di Patrizia Maciocchi

La lotta alla corruzione non giustifica la divulgazione

Il contrasto alla corruzione non giustifica la divulgazione online dei dati contenuti nella dichiarazione di interessi privati dei direttori degli enti che ricevono fondi pubblici. Informazioni che contengono anche i nomi di familiari e amici che svolgono attività in possibile conflitto.

Il rispetto del principio di trasparenza nell’esercizio delle funzioni pubbliche va, infatti, conciliato con i diritti fondamentali interessati dalla misura. E, in particolre, con il rispetto alla vita privata e familiare...