Appalti

Gare, il Consiglio di Stato amplia la valutazione di equivalenza dei prodotti offerti

di Pietro Verna

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

Spetta alla stazione appaltante valutare il peso delle difformità rispetto alle richieste del bando

L'equivalenza del prodotto offerto a quello indicato nelle specifiche tecniche della legge di gara deve essere provata dall'operatore economico e non può essere demandata alla stazione appaltante, fatta salva l'ipotesi di prodotti comunemente presenti sul mercato e di utilizzo comune, nel qual caso la stazione appaltante può autonomamente valutare se, nonostante la difformità rispetto a quanto richiesto dalla legge di gara, il prodotto offerto possa essere comunque considerato equivalente. Diversamente...