Personale

Il dipendente trasferito perde la retribuzione di posizione

di Vincenzo Giannotti

In caso di trasferimento, il dipendente pubblico non ha diritto a conservare la retribuzione di posizione. Lo ha deciso la Corte di cassazione, con la sentenza n. 17775/2017. La decisione della Suprema corte si basa sul fatto che questo emolumento è collegato esclusivamente a specifiche responsabilità o modalità di svolgimento della prestazione lavorativa, suscettibili di venir meno in caso di mutamento della situazione a cui sono collegate....

La vicenda
A seguito della soppressione, con legge regionale...