Appalti

Infrastrutture, priorità semplificare: ma attenti a non bloccare tutto

di Mauro Salerno

In breve

Tra gli esperti e i costruttori si fa largo l'idea che azzerando il codice appalti si rischia l'effetto boomerang. Meglio deroghe e commissari per poche grandi opere

Semplificare? Certo. Perché trovare subito la strada per trasformare gli stanziamenti in spesa effettiva in cantieri è la priorità. Bisogna però stare attenti a non cadere in estremismi che rischiano di bloccare tutto. Tradotto nel gergo delle opere pubbliche: meglio scegliere uno "stock" di infrastrutture impantanate, ma con un buon livello di definizione, da "stappare" grazie a un trampolino normativo piuttosto che azzerare il codice o estendere indiscriminatamente a piccoli e grandi lavori il ...