Appalti

Interdittiva antimafia, è elusiva l'impresa che cerca di «ripulirsi» subito

di Massimo Frontera

In breve

Il Consiglio di Stato chiarisce il limite dell'efficacia del «self cleaning»: se attuato subito dopo il provvedimento, non ne elimina gli effetti

Qualche giorno dopo essere stata colpita da interdittiva antimafia un'impresa ha revocato per giusta causa l'incarico a un consulente ritenuto vicino agli ambienti della criminalità organizzata, con ciò ritenendo che il "self cleaning" messo in atto fosse sufficiente a renderla nuovamente idonea ad acquisire appalti pubblici. Ma si è sbagliata di grosso perché - come ben sottolineato dai giudici del Consiglio di Stato - la presa di distanza formale da persone equivoche non basta «a dare piena garanzia...