I temi di NT+Professionisti a cura di Ancrel

L'importanza dei fondi accantonamento per rischi da contenzioso

di Paolo Tarantino - Rubrica a cura Ancrel

L'elevazione dei principi contabili al rango di legge ha comportato fra le varie conseguenze l'obbligatorietà dell'appostamento dei fondi nei documenti contabili degli enti locali.

Se i principi regolamentano precisamente il calcolo dell'Fcde, rendendo il compito del revisore scontato nell'opera di verifica della congruità, la medesima cosa non può dirsi per quanto riguarda il Fondo contenzioso. In virtù di ciò, questa voce è sempre più oggetto di rilievo nelle istruttorie delle sezioni regionali di controllo della Corte dei conti.

Il punto 5.2 dei principi contabili applicati alla contabilità finanziaria ha imposto l'obbligo di accantonamento di somme nel fondo rischi contenzioso in presenza di significative probabilità di soccombenza o di sentenza non definitiva e non esecutiva. Il calcolo del fondo contenzioso non può avvenire attraverso una percentuale forfettaria ma è necessario valutare le singole controversie e tenere conto delle loro specificità in termini di soccombenza. La valutazione della passività potenziale deve essere sorretta dalle conoscenze delle specifiche situazioni, dall'esperienza del passato e da ogni altro elemento utile e deve essere effettuata nel rispetto dei postulati del bilancio, in modo particolare quelli di imparzialità e verificabilità.

Per la corretta gestione degli accantonamenti nel risultato di amministrazione, il revisore trova supporto sia nelle diverse deliberazioni delle sezioni regionali di controllo (Campania n. 125/2019 e Lazio n. 18/2020) sia nei principi contabili Oic 31.

Dal combinato disposto delle deliberazioni e dell'Oic 31 discende come sia indispensabile che l'ente proceda a una puntuale ricognizione dello stato delle procedure giudiziarie già in corso che gravano in capo all'ente, con l'indicazione della loro caratteristica ma soprattutto con la quantificazione del valore del petitum.

Partendo da questei informazioni, quindi l'ente procederà alla loro classificazione secondo la ripartizione suggerita dall'Oic 31 in;

• passività probabile, con indice di rischio del 51 per cento, (che impone un ammontare di accantonamento che sia pari almeno a questa percentuale), è quella in cui rientrano i casi di provvedimenti giurisdizionali non esecutivi, nonché i giudizi non ancora esitati in decisione, per i quali l'Avvocato abbia espresso un giudizio di soccombenza di grande rilevanza;

• passività possibili, che è quella in relazione alla quale il fatto che l'evento si verifichi è inferiore al probabile e, quindi, il range di accantonamento oscilla tra un massimo del 49 per cento e un minimo determinato in relazione alla soglia del successivo criterio di classificazione;

• passività da «evento remoto», la cui probabilità è stimata inferiore al 10 per cento, con accantonamento previsto pari a zero.

Questa ricognizione oggetto di apposita determina da parte del responsabile del servizio sarà sottoposta all'esame del revisore il quale confuterà l'operato dell'ente ed emetterà in modo informato, preciso e puntuale un giudizio di congruità sull'accantonamento previsto nell'ambito del parere sul rendiconto.

Si rappresenta inoltre che l'accantonamento nel rendiconto è dovuto e non viene meno attraverso la pur prevista adozione nell'ambito del bilancio previsionale.

L'importo accantonato sarà oggetto di svincolo alla cessazione del giudizio o attraverso l'applicazione al bilancio al fine di coprire la spesa connessa alla soccombenza o attraverso la riduzione connessa al venir meno della spesa potenziale.

----------------------------------------------------------

Gli appuntamenti per i revisori degli enti locali

CERTIFICAZIONE DELLA PERDITA DI GETTITO CONNESSA ALL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID
Ancrel organizza in collaborazione con Ardel e Odcec Bologna per lunedì 24 maggio 2021 dalle ore 10,00 alle ore 13.00 un webinar gratuito su: «La certificazione della perdita di gettito connessa all'emergenza epidemiologica da covid 19 ex comma 2 della legge 126/2020 art. 39». Evento valido ai fini della formazione professionale continua per gli iscritti all'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Maggiori dettagli nella locandina

IL RUOLO DEL MINISTERO DELL'INTERNO NELLA REVISIONE DEGLI ENTI LOCALI
Evento formativo webinar organizzato da Ancrel in collaborazione con Odcec Bologna a cura della Commissione Studi dell'Odcec di Bologna Enti Pubblici il giorno 24 giugno 2021 dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Evento valido ai fini della formazione professionale continua per gli iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli EspertiContabili. I partecipanti interessati, a fine convegno, saranno sottoposti ad un test di verifica, secondo le modalità stabilite dal ministero. Maggiori dettagli nela locandina

FORMAZIONE SU ENTI LOCALI E-LEARNING 2021
L'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Belluno, l'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trento Rovereto e Ancrel, sezione Veneto, mettono a disposizione dei soggetti che operano negli enti locali una proposta formativa in modalità e-learnig on demand. Le attività formative sono rivolte in particolare ai responsabili dei servizi finanziari, tributi, personale, contratti, partecipate, ai segretari provinciali e comunali, ai Presidenti di Provincia, sindaci, delegati provinciali e assessori comunali, ai dottori e ragionieri commercialisti ed esperti contabili, ai revisori legali. Il programma è articolato su dodici lezioni, ciascuna di 2 ore. Maggiori dettagli nella brochure

INTRODUZIONE ALLA REVISIONE DEI CONTI NEGLI ENTI LOCALI
Seminario di formazione di base in 8 lezioni su piattaforma GoToWebinar (Webinar di 2 ore a lezione - n. 16 crediti formativi complessivi con Test di verifica al termine di ciascuna lezione.
1° lezione 07/05/21 ore 15 -17 L'Organo di revisione economico-finanziaria Relatore: Dott. Luciano Fazzi
2° lezione 14/05/21 ore 15 -17 L'Ordinamento finanziario e contabile e il sistema dei controlli interni Relatore: Dott. Guido Mazzoni
3° lezione 21/05/21 ore 15 -17 Il Bilancio Relatore: Dott.ssa Grazia Zeppa
4° lezione 28/05/21 ore 15 -17 La gestione del Bilancio I Relatore: Dott.ssa Tiziana Vinci
5° lezione 04/06/21 ore 15 -17 La gestione del Bilancio II Relatore: Dott.ssa Antonella Putrino
6° lezione 11/06/21 ore 15 -17 Gli investimenti Relatore: Dott.ssa Rosa Ricciardi
7° lezione 18/06/21 ore 15 -17 La gestione della tesoreria Relatore: Dott.ssa Maria Carla Manca
8° lezione 25/06/21 ore 15 -17 La rendicontazione dei risultati di gestione Relatore: Dott. Marco Castellani
Tutte le info per l'iscrizione al link https://www.ancrel.it/it/eventi.php?id=183

CORSO BASE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Vicenza, il 11 - 16 novembre 2021, si terrà un corso che si propone di fornire una formazione professionale di base per l'attività di revisione di enti locali necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec. Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Treviso/Belluno, dal 27 settembre 2021 all'8 novembre 2021; a Venezia, dal 28 settembre 2021 al 2 novembre 2021 e a Verona, dal 29 settembre 2021 al 3 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Il corso è utile anche ad amministratori e funzionari di enti locali e società partecipate da enti locali . Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Trento, dal 30 settembre al 4 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Maggiori dettagli nella brochure

  • Ricerca Bandi

    Solo per gli abbonati il motore di ricerca dei bandi di lavori, progettazione e aggiudicazioni pubblicati in tutta Italia
  • Codici

    La Costituzione e i quattro Codici istituzionali costantemente aggiornati