Progettazione

La Pubblica amministrazione paga formazione e albo ai professionisti in esclusiva

di Guglielmo Saporito

In breve

Il principio, posto dalla sentenza del tribunale di Pordenone per alcuni infermieri, vale anche per ingegneri e architetti

La pubblica amministrazione paga il costo di iscrizione all’albo professionale se il proprio dipendente esercita con obbligo di esclusiva. Il principio, posto dalla sentenza 116 del tribunale di Pordenone del 6 settembre 2019 (si veda il Sole 24 Ore del 21 settembre), è stato espresso con riferimento ad alcuni infermieri professionali, dipendenti con vincolo di esclusività da una Ausl; la stessa logica, tuttavia, riguarda ampie categorie (ingegneri, architetti, agronomi, avvocati), giungendo fino...