I temi di NT+Professionisti a cura di Ancrel

Le novità del 13° correttivo Arconet

di Marco Castellani (*) - Rubrica a cura di Ancrel

È in corso di pubblicazione sulla gazzetta ufficiale il DM 1/9/2021 già presente sul sito di Arconet. Nonostante che da tempo, da parte degli operatori e delle software-house si auspichi un periodo di "tregua, siamo ormai giunti al 13° correttivo degli schemi e dei principi contabili; correttivi spesso necessari in quanto dovuti al subentro di nuove esigenze normative.

Si riepilogano le principali modifiche apportate.

• Modifiche nella determinazione del saldo di parte corrente ai fini della copertura degli investimenti pluriennali sin dal rendiconto 2021 con adeguamento del relativo prospetto in calce al prospetto degli equilibri.

• Precisazione che tra gli accertamenti pluriennali a cui sono riferiti crediti, rientrano anche quelli del titolo I e III dovuti a rateizzazioni e non solo quelli relativi a entrate del titolo V; conseguente modifica del prospetto allegato C del Fcde sin dal rendiconto 2021 e inserimento nell'appendice tecnica del principio 4/2, dell'esempio di contabilizzazione della rateizzazione dei crediti.

• Modifiche delle regole di contabilizzazione del Fal per tutti i Comuni facendo esplicito riferimento all'articolo 52, comma 1-ter del Dl 73/21 (convertito nella Legge 106/21) che trova immediata applicazione.

• La regola contabile della registrazione in partita doppia dei debiti finanziari passa dall'accertamento all'effettiva riscossione con conseguente modifica della matrice di correlazione, pertanto eventuali residui attivi del titolo VI non costituiscono crediti.

• Precisazione che anche l'accertamento per riduzione di depositi bancari non costituisce un credito nella contabilità dell'ente.

• Precisazione che la regolarizzazione in contabilità finanziaria degli incentivi (articolo 113 del Dlgs 50/2016) non produce effetti nella contabilità economica-patrimoniale.

• Chiarimento sulla natura facoltativa della matrice di correlazione; al riguardo si rinvia al documento 9 dei principi di vigilanza del Cndcec che già prevedeva che: «..può accadere che qualche conto non sia associato o la regola contabile esposta non si addica pienamente alla transazione compiuta dall'ente. In queste circostanze è accettabile una deroga motivata alla matrice stessa».

• Precisazione che le imposte di scopo possono essere oggetto di risconto.

• Nell'ambito delle attività commerciali gestite dagli enti, precisazione che la componente Iva inclusa nei residui attivi (per fatture da emettere) e nei residui passivi (per fatture da ricevere) non costituisce rispettivamente crediti e debiti al 31/12.

• Precisazione del rapporto tra Fcde e fondo svalutazione crediti con suggerimento di una gestione analitica (scritture con conti di 8° livello) del fondo svalutazione crediti.

• Precisazione che l'importo da rimborsare per il Fal, pur essendo rappresentato tra gli accantonamenti del risultato di amministrazione, sia rappresentato tra i debiti dell'ente e non tra i fondi accantonamenti dello stato patrimoniale.

• Modifica delle regole da applicarsi per la valutazione del patrimonio netto delle società controllate e partecipate (eliminazioni dei riferimenti al codice civile e passaggio direttamente a riserva indisponibile di eventuali rivalutazioni).

• Precisazione del contenuto dei proventi e oneri straordinari tenuto conto della regola generale prevista per le transazioni non monetarie.

• Integrale rivisitazione del contenuto e della classificazione delle voci di patrimonio netto con modifiche allo schema di stato patrimoniale sin dal rendiconto 2021.

• Inserimento dei seguenti esempi nell'appendice tecnica del principio 4/3:
– esempio 21 - scritture di assestamento;
– esempio 15 - debiti finanziari a carico di altre amministrazioni;
– esempio 16 - prima iscrizione nel patrimonio delle nuove voci di patrimonio netto introdotte dal XIII° correttivo;
– esempio 17 – conferimenti al patrimonio netto dell'ente da altre Pa;
– esempio 18 – donazione da privati;
– esempio 19 – contabilizzazione permessi di costruire;
– esempio 20 – prima applicazione delle nuove regole contabili per le rilevazioni in partita doppia dei debiti finanziari e delle concessioni di crediti.

• Modifiche allo schema di avanzo presunto, in parte decorrenti dal bilancio 2022/2024 e in parte, quelle dovute alle nuove regole del Fal, dal bilancio 2023-2025.

• Integrazione della voce «Utilizzo risultato di amministrazione» nel prospetto degli equilibri con decorrenza rendiconto 2021.

• Adeguamento dello schema di bilancio consolidato (con decorrenza bilancio consolidato 2021) alle modifiche delle voci di patrimonio netto e rappresentazione (come avviene per lo schema civilistico) della quota dei terzi non più come un "di cui" ma come importo da sommarsi.

Come si nota, la maggior parte delle modifiche sono dovute alla necessità di superare alcune inevitabili storture dell'attuale sistema di contabilità economica – patrimoniale che, pur presentando un indiscutibile miglioramento rispetto a quanto avveniva prima dell'armonizzazione, è condizionato dall'impianto e dalle regole della contabilità finanziaria potenziata. Questo nel tentativo di puntellare il Dlgs 118/2011, in attesa che la riforma della contabilità, per ora prevista dal Pnrr solo per le amministrazioni centrali, possa prendere piede anche per gli enti locali.

(*) Presidente Ancrel

-----------------------------------------------------------------------------

Gli appuntamenti per i revisori degli enti locali

IL PNRR E IL SISTEMA DI PROGRAMMAZIONE DEGLI ENTI LOCALI
Sabato 16 ottobre 2021, dalle ore 8.30 alle ore 13.30, presso sala Fellini, a Roma eventi in piazza di Spagna si svolgerà il convegno nazionale Ancrel organizzato in collaborazione con Odcec Roma sul tema: il Pnrr e il sistema di programmazione degli enti locali. Durante la mattinata a cura del Prof. Andrea Ziruolo, Presidente del Comitato Scientifico Ancrel, verrà designato il vincitore della Quarta Edizione PREMIO ANTONINO BORGHI Miglior tesi di Laurea in materia di Contabilità Enti Locali. Maggiori informazioni nella brochure

CORSO "L'OIV E IL SISTEMA DI VALUTAZIONE" III EDIZ. 20/09/2021 – 02/10/2021
Ancrel Nazionale Ente accreditato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, -Ancrel Campania ed Ancrel Oristano presentano il CORSO "L'OIV E IL SISTEMA DI VALUTAZIONE" III ediz. 20/09/2021 – 02/10/2021 PREVISTO DALL'ART. 2 DEL DM 2 DICEMBRE 2016 E DA ULTIMO, DALL'ARTICOLO 6 DEL D.M. 6 AGOSTO 2020 destinato agli iscritti nell'Elenco nazionale dei componenti degli Organismi Indipendenti di Valutazione della Performance. Obiettivi: Il percorso formativo si propone di garantire le conoscenze e le competenze dei professionisti in materia di OIV, specializzando e aggiornando le competenze dei soggetti iscritti nell'elenco nazionale dei componenti degli OIV. Maggiori dettagli nela brochure

FORMAZIONE SU ENTI LOCALI E-LEARNING 2021
L'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Belluno, l'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trento Rovereto e Ancrel, sezione Veneto, mettono a disposizione dei soggetti che operano negli enti locali una proposta formativa in modalità e-learnig on demand. Le attività formative sono rivolte in particolare ai responsabili dei servizi finanziari, tributi, personale, contratti, partecipate, ai segretari provinciali e comunali, ai Presidenti di Provincia, sindaci, delegati provinciali e assessori comunali, ai dottori e ragionieri commercialisti ed esperti contabili, ai revisori legali. Il programma è articolato su dodici lezioni, ciascuna di 2 ore. Maggiori dettagli nella brochure

CORSO BASE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Vicenza, il 11 - 16 novembre 2021, si terrà un corso che si propone di fornire una formazione professionale di base per l'attività di revisione di enti locali necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec. Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Treviso/Belluno, dal 27 settembre 2021 all'8 novembre 2021; a Venezia, dal 28 settembre 2021 al 2 novembre 2021 e a Verona, dal 29 settembre 2021 al 3 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Il corso è utile anche ad amministratori e funzionari di enti locali e società partecipate da enti locali. Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Trento, dal 30 settembre al 4 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Maggiori dettagli nella brochure

CONTABILITÀ PUBBLICA E GESTIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI ENTI TERRITORIALI
ANCREL e ODCEC SALERNO organizzano nei giorni 24 Settembre 2021 – dalle 14,30 alle 19.30 ed il 25 Settembre 2021 – dalle ore 09,00 alle ore 14,00 presso Saint Joseph Resort - Via S. Allende 66, Salerno un Seminario formativo per revisori Enti Locali su CONTABILITÀ PUBBLICA E GESTIONE ECONOMICA E FINANZIARIA DEGLI ENTI TERRITORIALI. Obiettivo del Seminario, che si caratterizza per il taglio didattico/divulgativo degli interventi, è di fornire la formazione continua ai fini della maturazione dei crediti formativi per gli Enti Locali.La partecipazione al seminario è gratuita per gli iscritti all'Ordine e per i revisori contabili e consentirà di acquisire per ogni giornata n.5 crediti formativi validi per l'iscrizione e/o mantenimento al registro revisori enti locali previo superamento con il 75% delle risposte esatte sugli argomenti trattati (Min.Int.circ .F/L 7 del 05.04.2012) Per gli iscritti all'ODCEC saranno riconosciuti anche i crediti formativi ordinari validi ai fini della FPC. Maggiori dettagli nella brochure

  • Ricerca Bandi

    Solo per gli abbonati il motore di ricerca dei bandi di lavori, progettazione e aggiudicazioni pubblicati in tutta Italia
  • Codici

    La Costituzione e i quattro Codici istituzionali costantemente aggiornati