Amministratori

Legittima la delibera del consiglio comunale che sfiducia il sindaco per «diversità di orientamenti politici»

di Ulderico Izzo

Link utili

Tratto da Plusplus24 e Smart24

In breve

Sindacabile solo in caso di manifesta illogicità o evidente travisamento dei fatti

La mozione di sfiducia al sindaco, adottata dal consiglio comunale, rientra fra i provvedimenti «caratterizzati da un'elevatissima discrezionalità», la cui motivazione può essere anche incentrata su una diversità di orientamenti politici fra sindaco e maggioranza consiliare, per cui non deve essere motivata con riferimento a precise inadempienze del primo rispetto al programma in base al quale è stato eletto o a inadempienze di tipo giuridico-amministrativo. La mozione è sindacabile solo in caso ...