I temi di NT+Professionisti a cura di Ancrel

Monitoraggio anno 2021 e relazione allegata al conto annuale

di Paola Giordano (*) - Rubrica a cura di Ancrel

La relazione allegata al conto annuale è una rilevazione annuale in cui le amministrazioni pubbliche, secondo l'articolo 60, comma 2, del Dlgs 165/2001, illustrano i risultati dell'attività del personale.

Le finalità della rilevazione sono:
• conoscenza delle attività svolte dal personale delle amministrazioni per il raggiungimento degli obiettivi istituzionali e per il funzionamento delle amministrazione stesse;
• conoscenza delle ore lavorate per ciascuna attività svolta almeno parzialmente in economia diretta e individuazione del personale coinvolto, aggregato per categoria;
• conoscenza dei prodotti/risultati conseguiti che scaturiscono dall'attività svolta, sia in economia diretta sia nelle altre modalità di gestione (per gli enti locali);
• supporto per la valutazione della risorsa "personale" in relazione ai risultati raggiunti e il confronto degli stessi.

Con la circolare n. 10/2021, emanata d'intesa con la Presidenza del Consiglio dei Ministri - dipartimento della funzione pubblica, si forniscono le istruzioni per l'invio delle informazioni previste dal titolo V del Dlgs 165/2001 limitatamente alle rilevazioni per il Monitoraggio - anno 2021 (Indagine congiunturale trimestrale) e relazione allegata al conto annuale - anno 2020 (Consuntivo attività).

La rilevazione del 2020 non ha subito rilevanti modifiche nel contenuto rispetto a quella dell'anno precedente.

Per l'anno 2021 partecipano al monitoraggio le seguenti tipologie di enti:
• Comuni (limitatamente a un campione formato da 603 enti);
• Province;
• Città metropolitane;
• aziende sanitarie ed ospedaliere;
• istituti di ricoveri e cura a carattere scientifico (Irccs);
• aziende ospedaliere universitarie;
• enti pubblici non economici (con più di 200 unità nella dotazione organica);
• enti di ricerca e sperimentazione (con più di 200 unità nella dotazione organica).

La rilevazione relativa al 2021, che comporta l'invio con cadenza trimestrale dei dati mensili, segue lo schema già adottato per l'anno 2020. Gli enti tenuti all'invio dei dati del monitoraggio trimestrale trasmettono i dati in Sico utilizzando le specifiche maschere web accessibili all'indirizzo www.sico.tesoro.it, entro il 31 maggio 2021.

Il monitoraggio è un'indagine congiunturale trimestrale inserita fra le rilevazioni Sistan che anticipa in modo sintetico, con riferimento a ciascun mese dell'anno corrente, alcune informazioni che il conto annuale rileverà successivamente per l'intero anno. I dati comunicati in sede di monitoraggio devono essere coerenti con quelli del conto annuale e quindi per la sua predisposizione si deve fare riferimento alle istruzioni relative al conto annuale qualora non specificato. L'invio dei dati, per ciascun mese dell'anno, deve essere fatto con cadenza trimestrale e completato entro il ventesimo giorno del mese successivo al trimestre di rilevazione

Per quanto concerne la relazione allegata al conto annuale 2020, tutte le amministrazioni pubbliche, a partire dal 12 aprile 2021 ed entro il 21 maggio 2021, devono trasmettere alla ragioneria generale dello stato le informazioni della relazione.

Per i soli ministeri, agenzie fiscali e Pcm, vista la complessità delle operazioni connesse alla preparazione della struttura di rilevazione, queste date saranno specificate diversamente a seconda del tempo necessario a ciascun ente per la definizione delle attività propedeutiche all'apertura della rilevazione.

Come per gli scorsi anni, nelle apposite pagine del sito della Ragioneria generale dello Stato sarà pubblicata la data di apertura della rilevazione dei singoli enti.

I modelli di rilevazione relativi al monitoraggio e alla relazione allegata sono disponibili in formato elettronico nel sito internet del ministero dell'economia e delle finanze al seguente indirizzo: www.HomePageSico.mef.gov.it

L'invio in «Sico» dei dati della relazione dei Comuni, delle unioni di Comuni, delle Province e delle Città metropolitane, potrà essere effettuata mediante «kit excel», via web o tramite «Ftp» secondo le istruzioni appositamente indicate.

Per le indicazioni di compilazione specifiche si rinvia alle istruzioni indicate nell'allegato alla circolare del 7 Aprile 2021 del ministero dell'Economia e delle Finanze dipartimento della Ragioneria generale dello Stato ispettorato generale per gli ordinamenti del personale e l'analisi dei costi del lavoro pubblico.

Le suddette rilevazioni non vanno assolutamente inviate in forma cartacea a nessuna delle istituzioni coinvolte.

Tutte le restanti istituzioni invieranno una relazione illustrativa consistente in un documento descrittivo dei risultati della gestione dell'anno 2020 (attività svolte, personale coinvolto, prodotti/risultati ottenuti) agli indirizzi di posta elettronica riportati nella sezione «Relazione allegata al conto annuale 2020» contenuta nell'allegato alla presente circolare entro il 21 Maggio.

Il presidente dell'organo di revisione è tenuto, insieme con il responsabile del procedimento amministrativo, alla sottoscrizione della stampa del riepilogo annuale del monitoraggio. È altresì prevista la sottoscrizione della stampa dell'intero modello della relazione allegata dei Comuni, delle unioni di Comuni, delle Province, delle Città metropolitane e delle aziende del servizio sanitario nazionale e della Relazione illustrativa.

I Revisori dei conti devono tempestivamente intervenire presso gli Enti sottoposti al loro controllo per garantire l'invio delle rilevazioni nei tempi e con le modalità previste e la qualità dei dati trasmessi.

Per facilitare i rapporti fra le Istituzioni tenute all'invio dei dati e gli uffici di controllo, nei modelli del monitoraggio debbono essere comunicate le informazioni relative al referente della rilevazione (nome, cognome, numero telefonico, e-mail). È possibile indicare i riferimenti di due persone ed è comunque obbligatoria l'indicazione completa dei riferimenti di almeno un referente. In analogia a quanto avviene per il conto annuale, la stampa del riepilogo annuale della rilevazione va firmata dal responsabile del procedimento appositamente individuato dall'Istituzione ai sensi dell'art. 4, comma 1 della legge 241/90 e dal presidente dell'organo di revisione, in quanto costituisce documentazione ufficiale dell'avvenuto invio dei dati. Questa sottoscrizione dovrà avvenire entro la fine del primo trimestre successivo all'anno di rilevazione. Qualora l'organo di revisione o il responsabile del procedimento cambino in corso d'anno, il presidente (il responsabile del procedimento) uscente firmerà i prospetti trimestrali del periodo di sua competenza mentre il presidente (il responsabile del procedimento) presente a fine anno firmerà il prospetto del riepilogo annuale. In questo caso l'ente terrà agli atti entrambi i prospetti (trimestrale e annuale). Una novità riguarda la trasmissione delle informazioni smart working, nel caso in cui non sia stato possibile rilevare le ore effettivamente lavorate nel corso delle singole giornate, data l'eccezionalità della situazione dovuta al periodo emergenziale da Covid-19, si possono considerare 7,2 ore al giorno per il personale dipendente, in modo da arrivare per 5 giorni ad un orario di 36 ore settimanali. Per i dirigenti il calcolo in modo convenzionale deve essere invece effettuato per 9 ore al giorno. In caso di orario settimanale articolato su 6, giorni andranno considerate 6 ore per il personale non dirigente e 7,5 per i dirigenti.

In merito alle ore lavorate, con riferimento a ciascuna macrocategoria, anche per semplificare la rilevazione, vanno rilevate le ore complessivamente lavorate nel mese dal personale dipendente e dal personale comandato, distaccato o in convenzione da altre Istituzioni, mentre non vanno rilevate le ore lavorate dal proprio personale che svolge attività presso altri enti. Dal 2021 è stato inserito un controllo di congruità mensile non bloccante tra le ore indicate e il numero di presenti per ciascuna macrocategoria: il sistema tiene conto di un numero di ore lavorate procapite mensili comprese fra un minimo di 80 e un massimo di 190.

(*) Presidente Ancrel Campania

----------------------------------------------------------

Gli appuntamenti per i revisori degli enti locali

CERTIFICAZIONE DELLA PERDITA DI GETTITO CONNESSA ALL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID
Ancrel organizza in collaborazione con Ardel e Odcec Bologna per lunedì 24 maggio 2021 dalle ore 10,00 alle ore 13.00 un webinar gratuito su: «La certificazione della perdita di gettito connessa all'emergenza epidemiologica da covid 19 ex comma 2 della legge 126/2020 art. 39». Evento valido ai fini della formazione professionale continua per gli iscritti all'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili. Maggiori dettagli nella locandina

IL RUOLO DEL MINISTERO DELL'INTERNO NELLA REVISIONE DEGLI ENTI LOCALI
Evento formativo webinar organizzato da Ancrel in collaborazione con Odcec Bologna a cura della Commissione Studi dell'Odcec di Bologna Enti Pubblici il giorno 24 giugno 2021 dalle ore 10.00 alle ore 13.00. Evento valido ai fini della formazione professionale continua per gli iscritti all'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli EspertiContabili. I partecipanti interessati, a fine convegno, saranno sottoposti ad un test di verifica, secondo le modalità stabilite dal ministero. Maggiori dettagli nela locandina

FORMAZIONE SU ENTI LOCALI E-LEARNING 2021
L'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Belluno, l'ordine dei Dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trento Rovereto e Ancrel, sezione Veneto, mettono a disposizione dei soggetti che operano negli enti locali una proposta formativa in modalità e-learnig on demand. Le attività formative sono rivolte in particolare ai responsabili dei servizi finanziari, tributi, personale, contratti, partecipate, ai segretari provinciali e comunali, ai Presidenti di Provincia, sindaci, delegati provinciali e assessori comunali, ai dottori e ragionieri commercialisti ed esperti contabili, ai revisori legali. Il programma è articolato su dodici lezioni, ciascuna di 2 ore. Maggiori dettagli nella brochure

INTRODUZIONE ALLA REVISIONE DEI CONTI NEGLI ENTI LOCALI
Seminario di formazione di base in 8 lezioni su piattaforma GoToWebinar (Webinar di 2 ore a lezione - n. 16 crediti formativi complessivi con Test di verifica al termine di ciascuna lezione.
1° lezione 07/05/21 ore 15 -17 L'Organo di revisione economico-finanziaria Relatore: Dott. Luciano Fazzi
2° lezione 14/05/21 ore 15 -17 L'Ordinamento finanziario e contabile e il sistema dei controlli interni Relatore: Dott. Guido Mazzoni
3° lezione 21/05/21 ore 15 -17 Il Bilancio Relatore: Dott.ssa Grazia Zeppa
4° lezione 28/05/21 ore 15 -17 La gestione del Bilancio I Relatore: Dott.ssa Tiziana Vinci
5° lezione 04/06/21 ore 15 -17 La gestione del Bilancio II Relatore: Dott.ssa Antonella Putrino
6° lezione 11/06/21 ore 15 -17 Gli investimenti Relatore: Dott.ssa Rosa Ricciardi
7° lezione 18/06/21 ore 15 -17 La gestione della tesoreria Relatore: Dott.ssa Maria Carla Manca
8° lezione 25/06/21 ore 15 -17 La rendicontazione dei risultati di gestione Relatore: Dott. Marco Castellani
Tutte le info per l'iscrizione al link https://www.ancrel.it/it/eventi.php?id=183

CORSO BASE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Vicenza, il 11 - 16 novembre 2021, si terrà un corso che si propone di fornire una formazione professionale di base per l'attività di revisione di enti locali necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec. Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Treviso/Belluno, dal 27 settembre 2021 all'8 novembre 2021; a Venezia, dal 28 settembre 2021 al 2 novembre 2021 e a Verona, dal 29 settembre 2021 al 3 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Il corso è utile anche ad amministratori e funzionari di enti locali e società partecipate da enti locali . Maggiori dettagli nella brochure

CORSO PROFESSIONALE PER REVISORI DEGLI ENTI LOCALI
In aula, a Trento, dal 30 settembre al 4 novembre 2021 si terrà un corso si propone di fornire un aggiornamento professionale nell'attività di revisione di enti locali, necessario anche per l'iscrizione/mantenimento nell'Elenco dei revisori degli enti locali tenuto dal ministero dell'Interno e nel contempo anche per assolvere agli obblighi di formazione continua previsti dal regolamento di formazione emanato dal Cndcec e a quelli previsti dal programma di aggiornamento professionale per revisori legali di cui al Dlgs n. 39 del 27 gennaio 2010 (per le materie caratterizzanti gruppo A) per il mantenimento dell'iscrizione nell'Elenco dei revisori legali tenuto dal ministero dell'Economia e delle Finanze. Maggiori dettagli nella brochure


Ricerca Bandi

Solo per gli abbonati il motore di ricerca dei bandi di lavori, progettazione e aggiudicazioni pubblicati in tutta Italia

Codici

La Costituzione e i quattro Codici istituzionali costantemente aggiornati