Appalti

Offerta economicamente più vantaggiosa con «riparametrazione» solo se viene indicato nel bando

di Massimo Frontera

In breve

Il Consiglio di Stato chiarisce in modo definitivo (senza bisogno di rimandare alla Plenaria) l'applicazione del criterio di valutazione dell'offerta da parte della Pa

Nella valutazione dell'offerta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, la facoltà per la stazione appaltante di procedere alla riparametrazione dei punteggi va sempre prevista nel bando di gara. Diversamente, la Pa non ha alcun obbligo di applicarla.
Il Consiglio di Stato - con la sentenza n. 1845/2018, Sezione Quinta - affronta e risolve in modo definitivo la questione della cosiddetta doppia riparametrazione (volta a ristabilire l'equilibrio fra i diversi elementi qualitativi...