Appalti

Pedemontana veneta, i 7 miliardi in meno di «incasso» per Sis e il ricorso che pende al Tar

di Franco Tanel

In breve

L'ok a metà dell'Anac e la sentenza chiesta da Salini Impregilo perché il cambio in corso sarebbe di fatto un nuovo contratto

Le ultime quattro settimane sono state cruciali per la Superstrada Pedemontana Veneta: prima il 9 novembre la collocazione del maxibond da oltre 1,5 miliardi di euro, necessario al Consorzio Sis, concessionario dell'opera per chiudere il Pef e avere le risorse per continuare i lavori, poi il 6 dicembre il parere dell'ANAC di Cantone , che pur esprimendo critiche e perplessità per alcuni aspetti del contratto di concessione, dà sostanzialmente il via libera all'opera che a questo punto dovrebbe essere...