Appalti

Più spazio alle varianti in corso d'opera nel nuovo codice

di Mauro Salerno

Ok al subappalto a cascata e garanzie fideiussorie solo «native digitali»

Più spazio alle varianti in corso d'opera. C'è anche questa novità, tutt'altro che trascurabile, tra quelle allo studio della commissione mista nominata dal Consiglio di Stato per riformare il codice appalti del 2016. La commissione, che ha ricevuto l'incarico dal governo Draghi con lo'obiettivo di presentare uno schema di provvedimento entro il 20 ottobre, sta rimettendo mano a tutte le aree coperte dalla vecchia disciplina dei contratti pubblici. Con l'obiettivo di alleggerire molto le quanttà ...