I temi di NT+L'ufficio del personale

Prova orale, esperienza professionale, incentivi funzioni tecniche e reclutamento delle in house

di Gianluca Bertagna

La rubrica settimanale con la sintesi delle novità normative e applicative sulla gestione del personale nelle Pa

Prova orale e prova di informaticaDeve essere rigettata la richiesta della ricorrente di ostensione del file audiovisivo su cui è stata riprodotta la prova orale, in quanto questo documento non ha rilevanza ai fini del decidere, al contrario sono rilevanti i verbali e gli atti della procedura. Inoltre, non è sindacabile la decisione della commissione di non procedere alla verifica applicativa della prova di informatica, (anche se così indicato nel bando) dopo aver posto la domanda teorica, in quanto detta decisione rientra nella sfera di discrezionalità tecnica dei commissari e non appare manifestamente illogica. Lo ha affermato il Tar Lazio Roma, sezione III-ter, nella sentenza n. 9858/2021.

Requisito dell'esperienza professionale nei concorsi
Il Tar Sicilia Catania, sezione II, nella sentenza n. 2819/2021, ha evidenziato che quando in una procedura concorsuale è richiesto, come requisito di ammissione, un determinato periodo di servizio prestato presso la pubblica amministrazione non vale a integrarlo il periodo di praticantato professionale (nella fattispecie forense) svolto presso un ente pubblico.

Incentivi funzioni tecniche
La Corte dei conti Lombardia, con la deliberazione n. 131/2021/PAR, ha esaminato l'utilizzabilità delle quote parti dell'incentivo per funzioni tecniche corrispondenti ad attività affidate all'esterno e che, pertanto, non è possibile ripartire tra i dipendenti dell'amministrazione aggiudicatrice (articolo 113, comma 3, del Dlgs 50/2016). Le somme in questione devono essere, a conclusione dell'appalto, mandate in avanzo di amministrazione, non potendo essere destinate né ai dipendenti interessati dal lavoro servizio o fornitura né a incrementare la quota del 20 per cento (quota massima definita dalla norma), ma con le seguenti precisazioni sugli ineludibili vincoli derivanti dall'articolo 187 del Dlgs 267/2000 e dai principi contabili.

Reclutamento del personale delle società in house
Le società a partecipazione pubblica, ivi comprese quelle in house, sono soggetti di diritto privato e da ciò consegue che le controversie relative al reclutamento del personale nonché quelle, anche di natura concorsuale, per la nomina e revoca degli amministratori societari rientrano nella giurisdizione del giudice ordinario. L'orientamento consolidato è stato confermato dal Tar Campania Napoli, sezione I, nella sentenza n. 6068/2021.

  • Ricerca Bandi

    Solo per gli abbonati il motore di ricerca dei bandi di lavori, progettazione e aggiudicazioni pubblicati in tutta Italia
  • Codici

    La Costituzione e i quattro Codici istituzionali costantemente aggiornati