Urbanistica

Recovery, al Sud nuove stazioni e alta velocità (senza il Ponte di Messina)

In breve

Alle infrastrutture ferroviarie il grosso dei fondi: 28,3 miliardi di cui 17,1 miliardi aggiuntivi

Sono quasi 32 miliardi (31,98) i fondi del Recovery destinati alla grandi opere per la mobilità, distinti nei due grandi capitoli delle infrastrutture, quasi tutte ferroviarie (28,3 miliardi), e quello dell'intermodalità e della logistica (3,68 miliardi). La grande attenzione data alle connessioni rapide si ferro e strada non trascura nessun quadrante nazionale e concentra anzi molte risorse nel Mezzogiorno - con il progetto di punta consiste nell'estensione della rete di alta velocità - con la vistosa...