Amministratori

Rifiuto di atti d’ufficio per il sindaco che non dà riscontro all’istanza del privato

Ingnorare reiteratamente le istanze del privato anche se riferite ad atti rimessi alla discrezionalità tecnica dell’ente configura il reato previsto dall’articolo 328 del codice penale

di Michele Nico

Mano pesante della Cassazione sulle responsabilità del sindaco, che a fronte di una reiterata omissione di riscontro all’istanza di un privato può incorrere nella fattispecie del rifiuto di atti d’ufficio previsto dall’articolo 328 del codice penale, anche nel caso in cui si tratti della richiesta di atto rimesso alla discrezionalità tecnica dell’ente.

Anche in quest’ultima ipotesi, infatti, sussiste l’interesse del privato all’ottenimento di una pronuncia esplicita della Pa mediante l’adozione di...