Personale

Stabilizzazione precari della scuola, il risarcimento ulteriore non è escluso ma va provato

Nelle ipotesi di reiterazione di contratti per la copertura di cattedre e posti vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangono prevedibilmente tali per l'intero anno scolastico, sia con riferimento al personale docente che al personale Ata, la stabilizzazione acquisita attraverso l'operare dei diversi strumenti «selettivi-concorsuali» «deve essere qualificata misura proporzionata, effettiva, sufficientemente energica ed idonea a sanzionare debitamente l'abuso». Nelle suddette...