Urbanistica

Superbonus: general contractor esclusi dal 110%, ammessi i servizi legati ai lavori

di Giorgio Gavelli e Giuseppe Latour

In breve

I servizi professionali necessari per lo svolgimento dei lavori e per l’effettuazione delle pratiche sono fatturati dal professionista al contraente generale

La mera attività di coordinamento del general contractor è esclusa dal perimetro del superbonus. L’agenzia delle Entrate, con la risposta a interpello n. 254, chiude la porta ai contraenti generali, dopo che qualche giorno fa la Dre Lombardia aveva spiegato come questo tipo di compenso non possa essere oggetto di detrazione nel quadro del 110 per cento.

C’è, però, un’apertura: rientrano, infatti, nel superbonus tutti i servizi professionali necessari per lo svolgimento dei lavori e per l’effettuazione...